P. PAOLO CICERI DA DINGADUBA (RAJSHAHI)

lettera precedente  Dingaduba (Rajshahi), 26 Marzo 2002   lettera seguente

 

Carissimi,

vi spero bene.
 Fr. Marsel sta riprendendo molto lentamente. Attualmente si trova ospite della parrocchia di Tejgaon a Dhaka. Fr. Marcus ha lasciato la clinica del Dr. Patrik e si trova alla Bishop's house, lo si vede girare in longhi e sempre con a fianco il suo Vincent come attendente personale. La Bernadetta è ancora ospite delle Shanti Rani, sta facendo la radio terapia e dopo le faranno un terzo raund di chemio. Ogni commento è inutile. È morta la July, la bambina di 9 anni di Moesbathan di leucemia.
 
Sono stato alla Bishop's houe ed ho trovato le lettere del Piero che ho già distribuito ai destinatari. Sono evidentemente molto contento dell'offerta per la scuola che comincerò subito dopo Pasqua a Morsur. Alla Elisabetta infermiera del TB ho appena dato 3.500 per avere il miter della corrente elettrica. Dopo Pasqua le daro altre 3.000 per l'impianto e la connection. Ai primi di Aprile dobrebbe partorire.
 
Oggi 26/3 abbiamo avuto il ritiro e confessioni degli uomini con una partecipazione mai vista fin ora: erano ben oltre i cento. Purtroppo eravamo solo in 2 a confessare: io e il Fr. Francis, perché il Subas è andato a Dhaka a vedere una sorella che si è fatta male in un incidente. Anche per la domenica delle palme c'è stata una folla straordinaria che il Vescovo ha calcolato oltre i mille. L'SP ci aveva appena chiamati per avvertirci di usare misure di sicurezza per prevenire attacchi terroristici. Ci hanno detto di mettere al gate una squadra di gente fidata per controllare che non entrino gente sconosciuta e specialmete di fermare qualsiasi persona con borsa sospetta.
 
La cattedrale sta andando avanti lentamente ma costantemente. Ora stanno preparando le impalcature per fare la gettata di metà del tetto. Farlo in una volta sola è impossibile talmente è enorme. Sarà la chiesa più grande di tutto il BD. Anche il "pastoral center" dietro la Bishop's house è arrivato alla gettata completa del secondo piano. Anche il seminario di Bonpara procede regolarmente.
Io sto facendo grossi lavori di riparazione della scuola di Baganpara: sto revisionano panche, sedie tavoli, armadi... Ho appena finito la casa del Biren e settimana prossima comincio quella della Valentina, la nipote del Marcus che è una MA e a giugno comincia un anno di B.Ed. La Kerina e la Rotna stanno finendo il B.Ed. Dopo di che la mia scuola è la più qualificata in assoluto di tutta Rajshahi.
 
Sr. Silvia è ancora a Khulna. La loro Superiora Generale rientra in Italia alla fine di questo mese. Ha lasciato libera Sr. Silvia di scegliere se tornare o restare. Pare che abbia scelto di restare in BD  fino alla fine.
 
Le mie 4 nurse students di Bogra vanno benissimo e presto mando altre 5 a Dinajpur al St. Vincent Hospital per 4 anni di junior course. P. Cescato tira avanti con la sua pressione bassissima e ogni tanto deve sedersi dovunque si trova al limite di perdere i sensi.
 
La casa delle Suore di Madre Teresa è ormai finita e già cominciano a ospitare gente da nutrire e rimettere in salute prima di congedarle. Fra questi ci sono anche mamme e bambini di Sontuspur. Una ragazza del boarding delle Shanti Rani è finita qui al TB center con sputo positivo per cui il p. Francesco ha deciso di fare un controllo a tutto il boarding.
 
In questi giorni si stanno facendo gli esami del matrik. Tra vecchi e nuovi a Dingaduba stanno dando il Matrik in 35. Come al solito molti ci cascheranno in inglese e matematica.
 
Oltre al p. Fabio c'è qui il p. Pierfrancesco. Il Fabio dopo pasqua andrà a Dinajpur per essere destinato, anche se il suo bengalese è ancora molto kacha. Il Pierfrancesco dopo solo 4 mesi capisce parecchio e riesce a farsi capire meglio del Fabio.
 
È tutto per ora. Ciao. State bene. Auguri di BUONA PASQUA. Scivetemi ancora..

P. Paolo Ciceri.