CALENDARIO LITURGICO    Lunedì    5 Maggio  2003

III SETTIMANA DI PASQUA

Tempo di Pasqua

 

Antifona d'Ingresso  

 

E' risorto il buon Pastore,
che ha dato la vita per le sue pecorelle,
e per il suo gregge
è andato incontro alla morte, alleluia.

 

 

Colletta

 

O Dio, che manifesti agli erranti la luce della tua verità, perché possano tornare sulla retta via, concedi a tutti coloro che si professano cristiani di respingere ciò che è contrario a questo nome e di seguire ciò che egli è conforme. Per il nostro Signore...

 

 

LITURGIA DELLA PAROLA

 

 

Prima Lettura   At 6, 8-15

Non riuscivano a resistere alla sapienza ispirata con cui Stefano parlava.

Dagli Atti degli Apostoli.
In quei giorni, Stefano, pieno di grazia e di fortezza, faceva grandi prodigi e miracoli tra il popolo. 
Sorsero allora alcuni della sinagoga detta dei «liberti» comprendente anche i Cirenei, gli Alessandrini e altri della Cilicia e dell'Asia, a disputare con Stefano, ma non riuscivano a resistere alla sapienza ispirata con cui egli parlava. Perciò sobillarono alcuni che dissero: «Lo abbiamo udito pronunziare espressioni blasfeme contro Mosè e contro Dio» . 
E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi, gli piombarono addosso, lo catturarono e lo trascinarono davanti al sinedrio. 
Presentarono quindi dei falsi testimoni, che dissero: «Costui non cessa di proferire parole contro questo luogo sacro e contro la legge. Lo abbiamo udito dichiarare che Gesù il Nazareno distruggerà questo luogo e sovvertirà i costumi tramandatici da Mosè» . 
E tutti quelli che sedevano nel sinedrio, fissando gli occhi su di lui, videro il suo volto come quello di un angelo. 

   

 

Salmo Responsoriale   Dal Salmo 118


Beato chi cammina nella legge del Signore.

Siedono i potenti, mi calunniano, 
ma il tuo servo medita i tuoi decreti. 
Anche i tuoi ordini sono la mia gioia, 
miei consiglieri i tuoi precetti. 

Ti ho manifestato le mie vie e mi hai risposto; 
insegnami i tuoi voleri. 
Fammi conoscere la via dei tuoi precetti 
e mediterò i tuoi prodigi. 

Tieni lontana da me la via della menzogna, 
fammi dono della tua legge. 
Ho scelto la via della giustizia, 
mi sono proposto i tuoi giudizi. 

 

 

Canto al Vangelo Mt 5,7-8

 

Alleluia, alleluia.
Non di solo pane vive l'uomo,
ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.
Alleluia.

 

 

Vangelo   Gv 6, 22-29

Procuratevi non il cibo che perisce, ma quello che dura per la vita.

Dal vangelo secondo Giovanni.
Il giorno dopo, la folla, rimasta dall'altra parte del mare, notò che c'era una barca sola e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma soltanto i suoi discepoli erano partiti. 
Altre barche erano giunte nel frattempo da Tiberìade, presso il luogo dove avevano mangiato il pane dopo che il Signore aveva reso grazie. 
Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Trovatolo di là dal mare, gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?» . 
Gesù rispose: «In verità, in verità vi dico, voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Procuratevi non il cibo che perisce, ma quello che dura per la vita eterna, e che il Figlio dell'uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo» . 

Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo fare per compiere le opere di Dio?» . 
Gesù rispose: «Questa è l'opera di Dio: credere in colui che egli ha mandato» . 
  

    

Sulle Offerte

 

Accogli, Signore, l'offerta del nostro sacrificio, perché, rinnovati nello spirito, possiamo rispondere sempre meglio all'opera della tua redenzione. Per Cristo nostro Signore.
  
 

Prefazio Pasquale III

Cristo sempre vive e intercede per noi.

E' veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
proclamare sempre la tua gloria, o Signore.
e sopratutto esaltarti in questo giorno
nel quale Cristo, nostra Pasqua, si è immolato.

Egli continua a offrirsi per noi
e intercede come nostro avvocato:
sacrificato sulla croce più non muore,
e con i segni della passione vive immortale.

Per questo mistero, 
nella pienezza della gioia pasquale,
l'umanità esulta su tutta la terra,
e con l'assemblea degli angeli e dei santi
canta l'inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo ...
  

 

Comunione   Gv 14,27

 

«Vi lascio la pace, vi do la mia pace,
non come la dà il mondo, io la do a voi» ,
dice il Signore, alleluia.

 

 

Dopo la Comunione

 

O Dio grande e misericordioso, che nel Signore risorto riporti l'umanità alla speranza eterna, accresci in noi l'efficacia del mistero pasquale con la forza di questo sacramento di salvezza. Per Cristo nostro Signore.